Le terapiste e i terapisti complementari del metodo Shiatsu operano a livello energetico secondo le specificità del metodo per stimolare in modo mirato le forze di autoregolazione delle cliente e dei clienti. L’attivazione delle forze di autoregolazione aiuta a prevenire gravi malattie. Le tensioni a livello fisico, emotivo e mentale si alleviano.

Il lavoro terapeutico avvia processi che affinano la percezione personale delle cliente e dei clienti, rivelando loro punti di vista e modi di agire nuovi che promuovono la salute. Il colloquio di accompagnamento sostiene questi processi di percezione personale e aiuta a trasferire nel quotidiano gli insegnamenti tratti. Al centro dell’attenzione vi sono le risorse personali delle cliente e dei clienti. Tali risorse sono un punto di partenza per ottenere un sano equilibrio.

Le terapiste e i terapisti complementari del metodo Shiatsu operano in genere con persone di ogni età e in ogni situazione di vita. Fra le cliente e i clienti rientrano persone che optano per la terapia complementare come unica forma di trattamento nonché persone che la scelgono in sostegno durante o dopo un trattamento di medicina tradizionale o alternativa.

Le terapiste e i terapisti complementari del metodo Shiatsu sono consapevoli del fatto che il loro lavoro può sostenere i trattamenti della medicina classica e alternativa, ma che non può sostituirli. Di conseguenza non interrompono o modificano altri trattamenti e non formulano alcuna diagnosi medica. All’occorrenza consigliano ai loro clienti di rivolgersi a un medico specialista.